Premio UmbriaRoma 2019 ad Ente Palio dei Colombi

Il 18 Giugno 2019, a Roma presso la sede UNAR, il Palio dei Colombi di Amelia ha ricevuto l'importante premio UMBRIAROMA 2019, destinato a coloro che si sono distinti con la loro attività nel promuovere l'Umbria nel mondo, o che danno prestigio all'Umbria svolgendo la loro attività all'interno del territorio regionale.

Quando il presidente ha ricevuto la comunicazione di essere stati selezionati per il prestigioso premio, ha informato il Direttivo e l'Esecutivo dell'Associazione per condividere la notizia.

Come nostro stile abbiamo accolto la notizia con un lungo silenzio, per poi iniziare a fare domande sulle motivazioni. Non che non sapessimo cosa facciamo da 44 anni, ma sentirselo dire da qualcun'altro fa molto effetto.

La presidente dell'Associazione Umbri è amerina, eppure per tanti anni non siamo stati selezionati. Cosa è cambiato dunque, ci siamo chiesti.

Carlo Paolocci, sa benissimo cosa è cambiato, lo sappiamo in parte anche noi che lo supportiamo, specialmente il gruppo dell'esecutivo che condivide con lui 11 mesi di attività senza sosta. Anche i Priori che nel 2018 hanno di nuovo scelto la sua figura per dirigere l'Associazione, hanno mostrato evidente soddisfazione per la decisione presa e convalidata dalle elezioni. Certe figure sembra siano state forgiate negli anni proprio per mettersi a disposizione della loro comunità. Il caso Paolocci è particolare, certamente non unico nel mondo associativo, lui ci "è cascato da piccolo" nel barile della pozione magica dell'orgoglio per le proprie radici. "Asterix" Paolocci, sembra non esaurire mai le energie nel creare sempre nuove occasioni per dare lustro alla città ed alla sua regione. Sembra sia uscito dagli Statuti Amerini del 1346, per continuare in chiave moderna il cammino di una comunità di persone che si sono rese consapevoli dell'importanza della autodeterminazione del loro destino collettivo e dell'importanza di avere delle ottime relazioni con i territori circostanti, nonché con il Senato Romano ed in seguito Papato.

A volte pensi che Paolocci sia stato presente tra il 739 ed il 741 quando Liutprando, Re Longobardo, aggiunse il castrum di Amelia ai territori donati a Papa Zaccaria con l'atto di Sutri. 

Il premio va ovviamente all'intera associazione, ai suoi volontari ed all'attività che li ha portati anno dopo anno ad acquisire una forte consapevolezza del contesto storico in cui sono stati redatti gli Statuti del 1346 su cui si basa l'essenza dell'attività associativa. Attraverso questa attività l'APS Ente Palio svolge la sua missione statutaria, condivisa e distribuita all'interno delle Contrade di Collis, Crux Burgi, Platea, Posterola, Vallis e dell'Associazione Officiales Città di Amelia. I Priori delle contrade sono nell'ordine : Alessandro Paolocci, Marino Zara, Riccardo Amato, Valentina Miliacca, Luigia Moscatelli, gli Officiales sono coordinati dal loro presidente Emanuele Petrelli.

Al ritiro del premio erano presenti i Priori o loro delegati ed il presidente degli Officiales nonché responsabile delle manifestazioni a livello Coreografico. Il sindaco Laura Pernazza ci ha accompagnato per condividere questo particolare momento.

Oltre a Palio dei Colombi sono stati premiati:

Antonio Avati, presente insieme al fratello Pupi, Monia Baccaille, Maria Cecilia Berioli, Mariangela D'Abbraccio, Alessio Foconi, Gaetano Pagnotta, Jacopella Rughini, Graziano Scarabicchi.

Nel corso dell'evento abbiamo conosciuto l'attore Scarabicchi.  Il suo intervento, molto appassionato, ha più volte evidenziato l'importanza per gli Umbri di attivarsi nel promuovere se stessi all'interno della regione; farsi notare di più e lavorare di più anche all'interno del territorio che è unico per storia, natura, clima, cultura, storia qualità della vita in chiave di semplicità e capacità di adattamento, oltre che di vere eccellenze in tantissimi settori in cui l'uomo e le sue doti sono la chiave della crescita sostenibile e di un progresso in chiave "umanistica". 

Le sue parole sono state immediatamente accolte da Carlo Paolocci che lo ha invitato a partecipare agli eventi estivi del Palio dei Colombi in qualità di Podestà, durante la rievocazione storica di sabato 10 agosto. 

f.to  Alessandro De Angelis, responsabile Promozione e Sviluppo

La premiazione del 18 giugno presso la sede UNAR. La presidentessa dell'Associazione Umbri, Maria Caterina Federici, legge la motivazione del premio. 

Consegna il premio Mario Morcellini presidente AGCOM

L'attore Graziano Scarabicchi ed il direttivo dell'Associazione degli Umbri

Carlo Paolocci, presidente Ente Palio dei Colombi, annuncia in anteprima la stampa dell'edizione critica con foto, trascrizione e traduzione degli Statuti del Popolo Città di Amelia del 1346. L'opera a cura del professor Edoardo D'Angelo (responsabile scientifico dell'associazione) è stata finemente rielaborata a livello editoriale da Morlacchi di Perugia.

Foto di gruppo da sinistra: Marino Zara, Emanuele Petrelli,Riccardo Amato, Pupi Avati, Leonardo Comaschi, Graziano Scarabicchi, Luigia Moscatelli, Carlo Paolocci, il Sindaco di Amelia Laura Pernazza

LAUDATIO ENTE PALIO DEI COLOMBI
PREMIO UMBRIAROMA 2019

L'Umbria persistente nel tempo, civile, armonica, piena di dolcezza e di asprezze,
con una sua grazia a volte selvaggia, esprime  e conserva tesori di storia e di memorie.

Ed è il tema del nostro futuro: la difesa dei nostri valori,
il salvataggio della nostra "anima antica" di sobrietà e di sacrificio. 


L'Umbria è il luogo dove sono racchiuse straordinarie
memorie culturali di vita comunitaria.


Oggi, la Commissione del Premio UMBRIAROMA 2019,

presieduta dal "mitico" Franco Mariotti,
riconosce e premia il valore dell'Ente Palio dei Colombi di Amelia che,
sulla base di rigorose ricerche storiche iniziate da don Renzo Civili,
ri -porta all'attenzione di massa i legami comunitari del lontano Medio Evo
in occasione dei festeggiamenti della Martire Cristiana, Santa Firmina,
patrona di Amelia e di Civitavecchia.
Dall'agosto 1975 si organizzano rievocazione storiche 
volte a riproporre all'attenzione popolare:
L'arrivo e il giuramento del Podestà

L'elezione del Consiglio degli Anziani e dei Dieci del Popolo.
           
Nel 1990 nasce l'Ente Palio dei Colombi,
nel 1992 il Corteo Storico di Amelia partecipa alle manifestazioni
per i 500 anni della scoperta dell'America a Genova,
unico corteo storico presente a testimoniare
l'importante ruolo che ebbe il Vescovo Alessandro Geraldini
di nobile famiglia amerina, nel favorire il viaggio di Cristoforo Colombo.

Il 24 novembre dello stesso anno, giorno che ricorda e celebra Santa Firmina,
il Corteo storico venne proposto all'attenzione mediatica nazionale
in diretta tv ad 1 Mattina.


Oggi ancora per venti giorni, nel mese di agosto,

ad Amelia fervono attività che riportano all'attenzione dei cittadini,
dei viaggiatori , dei curiosi la storia, l'arte, la cultura, la cucina del 1300,
ma le attività fervono per 365 giorni.

L'ENTE PALIO dei COLOMBI è una Associazione di Promozione Sociale 
ed è stata promotrice dell'Associazione Umbra Rievocazioni Storiche (AURS)
cui aderiscono 33 comuni umbri.


Intorno alla rievocazione di un anno lontano nel tempo, il 1346,

si ritrovano le radici identitarie della città di Amelia e delle persone
che vivono e amano il suo territorio, le sue strade,
le sue chiese, i suoi palazzi,

un territorio che vive i valori della solidarietà,
dello stile e della qualità della vita

in modo genuino, vero, intenso, profondo.

Il premio viene consegnato dal Professor Mario Morcellini, Commissario AGCOM

Cookies Policy

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli inserti pubblicitari, al fine di fornire funzioni per i social media e analizzare il traffico. Inoltre, condividiamo le informazioni inerenti all'uso del nostro sito sui social media e con i nostri partner pubblicitari e di analisi dei dati in conformità con la nostra Informativa sulla privacy. Può gestire le Sue preferenze in Impostazioni dei cookie. Utilizzando questo sito web, Lei acconsente all'uso dei cookie.

Informazioni Cookies
La Sua privacy

Quando visita un sito web, questo può archiviare o recuperare informazioni sul Suo browser, perlo più sotto forma di cookie. Le informazioni potrebbero riguardare Lei, le Sue preferenze o il Suo dispositivo e sono utilizzate soprattutto perché il sito funzioni nel modo atteso.

Normalmente, le informazioni non La identificano direttamente, ma Le consentono di vivere un'esperienza più personalizzata sul web. Nel rispetto del Suo diritto alla privacy, può decidere di non acconsentire, modificandeo le impostazione del browser. Tuttavia, il blocco di alcuni tipi di cookie può avere conseguenze sull'esperienza di navigazione sul sito e sui servizi che possiamo offrire

Cookie necessari

Sono cookie necessari per il funzionamento del sito web e non possono essere disattivati nel nostro sistema. Di solito, sono impostati solo per rispondere alle azioni con cui si richiedono servizi come l'impostazione delle preferenze per la privacy, la registrazione o la compilazione di moduli. Senza questi cookie ci sarà impossibile fornire alcune parti del sito o dei servizi richiesti.

Cookie Prestazioni e analisi

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico così da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. In questo modo ci è possibile sapere quali pagine sono più o meno popolari e vedere in che modo i visitatori navigano sul sito.

Tutte le informazioni raccolte dai cookie sono aggregate e pertanto anonime.

Cookie Social Media

Questi cookie permettono la condivisione dei post sui social media o l’interazione con il sito tramite i propri profili social (Facebook, LinkedIn, Google+, ecc ).

Le informazioni sono raccolte dalle organizzazioni proprietarie dei plugin e non sono in alcun modo gestite dalla nostra azienda.

Di seguito si riportano i link alle informative delle suddette organizzazioni